Banner
Banner
Tu sei qui :
Associazione Minerva Narni
Rock and Roll Festival Narni 24 - 25 maggio PDF Stampa E-mail
Venerdì 27 Maggio 2011 21:01

NARNI: 24 E 25 MAGGIO ORE 21.00 TEATRO COMUNALE “G.MANINI”

ROCK AND ROLL FESTIVAL

 

Giunto ormai al suo nono anno di vita, il laboratorio musicale Gandhi di Narni si cimenta in un genere amatissimo dai “ragazzi” di tutte le generazioni: IL ROCK AND ROLL.

 

Attraverso la musica sarà ripercorsa la storia del rock and roll a partire dalla metà degli anni cinquanta quando, sia in America che in Europa, la voglia di rinascita dopo la guerra iniziava a farsi sentire. Ed il ritmo del rock and roll ha rappresentato  esattamente la  volontà di scrollarsi di dosso un periodo buio della nostra storia.

 

Dal Rhythm and Blues allo Swing, dal grande Elvis Presley ai Queen, un tuffo nel passato per rivivere l’atmosfera di speranza e fiducia che ha caratterizzato la vita dei giovani rockabillies.

Un appuntamento da non perdere anche in vista di una esclusiva esposizione di Harley Davidson per gentile concessione del club Terni V45  che, in occasione dello  spettacolo del 24  maggio, animerà Piazza dei Priori a partire dalle ore 20.00.

VOCI

Matteo Antoniella, Gabriele Carnevali, Sofia Catalucci, Sara Flamini, Sara Leonetti, Simona Maschiella, Sara Mazzucconi, Giulio Orsi, Roberta Rubini, Emanuel Samoila, Marco Scaia, Deborah Sciarra, Monica Succhiarelli

ORCHESTRA

Fabrizio Antonelli (tromba) Gabriele Carnevali (chitarra), Daniele Desideri (tromba), Francesco Desideri (sax), Giovanni Dominici (chitarra), Raffaele Catalucci (batteria), Akira Kikuchi (chitarra), Loris Mulassano (tastiera), Chiara Ovidi (chitarra), Francesco Trippanera (batteria), Marco Suatoni (basso)

BALLERINI

Ilaria Arcangeli, Ramona Blaga, Benedetta Mariani, Ambra Perotti, Erica Perotti, Giulia Reggi, Valerio Rossi, Maria Elena Santi, Lorenzo Siragusa, Ilenia Sordini, Sara Topino, Jenni Torja, Elena Varasi

PRESENTATORI

Gianfilippo Capotosti, Marco Scaia

HAIR STYLE & MAKE - UP

Simona Cotini, Sara Morelli, Francesca Pompei, Melania Sensini

E CON LA PARTECIPAZIONE DELL’ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA LADY GRAZIANA

Alessio Bolognini, Martina Bussoletti, Maria Cantatore, Lucia Di Mattia , Alessandro Manili,Angelo Salvemini .

IDEAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Adria Ingletto

MAESTRI

Cristina Luchetti, Nicola Mangialardo, Romano Quartucci

RIPRESE VIDEO

Paolo Bertolini

FOTO

Marzia Keller

COREOGRAFIE

Alessandra Desideri, Ilenia Sordini

GRAFICA

Daniele Alcidi, Pietro Novelli

SERVICE LUCI

Stas| Terni

SERVICE AUDIO

Tutto in Musica| Amelia

ASSISTENZA REGIA

Valentina Belloni

ARRANGIAMENTI E REGISTRAZIONI

Centro Studi Musica| Terni

Eugenio Pupilli

INFO: 3497168403

 
NARNI:"POLLICE IN SU" PER IL PREMIO MIMOSA 2011- I VINCITORI - PDF Stampa E-mail
Martedì 29 Marzo 2011 00:50

Narni: “pollice in su”  per il PREMIO MIMOSA 2011

Domenica 27 marzo a Palazzo Eroli, sala del Camino, si è concluso Labirinti…  “Da una parte dunque vi è il fuori, dall’altra il dentro; tra i due il cavernoso” (Michel Leiris) 6° edizione: la scrittura narrativa, il concorso organizzato dal Comune di Narni Assessorati alla Cultura e alle Pari opportunità e dall’Associazione Minerva.

Erano presenti quasi tutti i membri della giuria: l’Assessore al Commercio e alle Pari opportunità del Comune di Narni Roberta Isidori, la consigliera di Parità per la Regione Umbria Marina Toschi, la presidente di giuria Anna Laura Bobbi (insegnante-scrittrice), la segretaria Mariacristina Angeli (presidente Associazione Minerva) Simona Bozza (Assessore Lavori Pubblici del Comune di Narni), Andreina Santicchia (responsabile Ufficio Cultura), Fiorella Soldà (insegnante-scrittrice),

Anche quest’anno i racconti, oltre che dall’Umbria, sono giunti da diverse regioni d’Italia: Toscana, Marche, Lazio, Calabria, uno dalla Germania.

 

Questi i tre racconti premiati:

Categoria A adulti:

-          prima classificata  Daniela Grandinetti di Firenze con “Una notte armanè”  ;

-          seconda classificata Marzia Keller, partenopea di nascita, ternana d’adozione  (con uno scarto di soli due punti), con “Come terra”;

 

Categoria C scuole medie inferiori:

-          Amelia Fresa di Narni, con Il filo in panchina.

 

Le tre vincitrici hanno ricevuto un buono libri.

A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di partecipazione.

 

Dopo la lettura dei racconti, che ha suscitato non poca emozione fra i presenti, Mariacristina Angeli e l’Assessore Roberta Isidori hanno ricordato, menzionando il discorso di Jessica A.Kaahwa, Uganda “Per un teatro a servizio dell’Umanità, che domenica 27 era anche  la Giornata Mondiale del Teatro, per tale motivo erano presenti alcuni attori delle Compagnie Teatrali Gadnà, Parla come Magni e Zuppa di Pietra, i quali hanno letto e interpretato alcuni monologhi.

Franco Picchini: “Atto involontario” di Francesco Randazzo e

“E pensare che mi sono distratto” di Anna Laura Bobbi;

Mariella Agri “Monologo di Farida”;

Rita Sbrighi una poesia di Alda Merini;

Maria Luigia Grisci “Trapani e Mimose” di Luciana Littizzetto, monologo divertente e pungente, che ha sdrammatizzato la grande tensione emotiva creata dalla magistrale interpretazione di Franco Picchini, del monologo “a tinte forti” di Randazzo e di quello, dalla partitura poetica e musicale di  Anna Laura Bobbi.

 

Durante la manifestazione intensi e piacevoli intermezzi musicali del bravissimo maestro Giuseppe Finestra.

 

I racconti vincitori e non del concorso saranno pubblicati sul quotidiano IL MESSAGGERO, sul sito dell’associazione Minerva, su quello del Comune di Narni, su FacebooK.

 

www.associazioneminervanarni.it

www.comune.narni.tr.it

contatto facebook: Associazione minervA minervAArte

 

 

MOTIVAZIONI DELLA GIURIA:

 

Categoria A

I classificato: “Una notte, armanè” di Daniela Grandinetti

Motivazioni della giuria

La narrazione è condotta con originalità e forza espressiva, dirette a connotare con capacità affabulatrice e senza dissimulazioni il modo di sentire della protagonista, il suo muoversi in un labirinto intrapreso per conoscere di  se stessa luoghi inesplorati.

Per conseguire questo obiettivo la scrittrice  si avvale di contenuti figurati che mettono a nudo la peculiarità dell’esperienza raccontata dalla protagonista, senza tentazioni nei territori del luogo comune.

I pretesti narrativi escogitati per evocare, senza richiamo diretto, suggestioni di intensa carica emozionale, rinviano alla migliore tradizione stilistica e letteraria.

Il risultato è un racconto avvincente e compiuto che immerge il lettore in un’atmosfera di naturalezza sensuale e di passionalità.

II classificato: “Come terra” di Marzia Keller

Motivazioni della giuria

Il cavernoso di un percorso vissuto in sofferenza solitaria, in un clima in cui il “di fuori” è fatto di giubilo e plauso, emerge con forza nel racconto della Keller; così come affiorano, con forza espressiva e con prepotenza, quasi come un labirinto nel labirinto, sia la paura  di confessarsi un sentimento che la protagonista avverte carico di riprovazione sociale che il coraggio di affermare il proprio stato d’animo senza infingimenti.

Il percorso che compie la protagonista, dal rifiuto della propria maternità come destino biologico, alla scoperta dell’ immediatezza sostenuta da responsabilità che un evento genitoriale impone, è descritto con l’asciuttezza graffiante di uno stile capace di emozionare.

 

Categoria B

Nessun racconto si è qualificato,  esulando il testo presentato dalla tipologia testuale prevista dal Bando.

 

 

Categoria C

I classificato: “Il filo in panchina” di Amelia Fresa

Motivazioni della giuria

Il racconto in questione è la deliziosa metafora di un viaggio interiore in cui un anfratto dell’adolescenza viene esplorato con ironia e levità stilistica.

La narrazione, condotta in terza persona, evidenzia una capacità non comune, considerata la categoria d’età della giovane scrittrice, di decentrare da sé sensazioni e sentimenti per trasferirli ai pensieri della protagonista del racconto.

Ne risulta un testo lieve, delicato e realistico, in cui le tinte fosche di alcuni momenti tipici dell’età - un’età in cui sensazioni e vissuti si amplificano improvvisamente così come altrettanto repentinamente si attutiscono -  sono dipinte in trasparenza vaporosa e con la stessa vaporosità, sostenuta da una trovata geniale (il libro vagabondo) si dileguano.

 

Narni, 27/03/2011                                                                                    La presidente di giuria

Anna Laura Bobbi

 

 
POLLICE IN SU PER IL PREMIO MIMOSA 2011 - I VINCITORI - PDF Stampa E-mail
Martedì 29 Marzo 2011 00:43

 

 

 

Narni: “pollice in su”  per il PREMIO MIMOSA 2011

Domenica 27 marzo a Palazzo Eroli, sala del Camino, si è concluso Labirinti…  “Da una parte dunque vi è il fuori, dall’altra il dentro; tra i due il cavernoso” (Michel Leiris) 6° edizione: la scrittura narrativa, il concorso organizzato dal Comune di Narni Assessorati alla Cultura e alle Pari opportunità e dall’Associazione Minerva.

Erano presenti quasi tutti i membri della giuria: l’Assessore al Commercio e alle Pari opportunità del Comune di Narni Roberta Isidori, la consigliera di Parità per la Regione Umbria Marina Toschi, la presidente di giuria Anna Laura Bobbi (insegnante-scrittrice), la segretaria Mariacristina Angeli (presidente Associazione Minerva) Simona Bozza (Assessore Lavori Pubblici del Comune di Narni), Andreina Santicchia (responsabile Ufficio Cultura), Fiorella Soldà (insegnante-scrittrice),

Anche quest’anno i racconti, oltre che dall’Umbria, sono giunti da diverse regioni d’Italia: Toscana, Marche, Lazio, Calabria, uno dalla Germania.

 

Questi i tre racconti premiati:

Categoria A adulti:

-          prima classificata  Daniela Grandinetti di Firenze con “Una notte armanè”  ;

-          seconda classificata Marzia Keller, partenopea di nascita, ternana d’adozione  (con uno scarto di soli due punti), con “Come terra”;

 

Categoria C scuole medie inferiori:

-          Amelia Fresa di Narni, con Il filo in panchina.

 

Le tre vincitrici hanno ricevuto un buono libri.

A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di partecipazione.

 

Dopo la lettura dei racconti, che ha suscitato non poca emozione fra i presenti, Mariacristina Angeli e l’Assessore Roberta Isidori hanno ricordato, menzionando il discorso di Jessica A.Kaahwa, Uganda “Per un teatro a servizio dell’Umanità, che domenica 27 era anche  la Giornata Mondiale del Teatro, per tale motivo erano presenti alcuni attori delle Compagnie Teatrali Gadnà, Parla come Magni e Zuppa di Pietra, i quali hanno letto e interpretato alcuni monologhi.

Franco Picchini: “Atto involontario” di Francesco Randazzo e

“E pensare che mi sono distratto” di Anna Laura Bobbi;

Mariella Agri “Monologo di Farida”;

Rita Sbrighi una poesia di Alda Merini;

Maria Luigia Grisci “Trapani e Mimose” di Luciana Littizzetto, monologo divertente e pungente, che ha sdrammatizzato la grande tensione emotiva creata dalla magistrale interpretazione di Franco Picchini, del monologo “a tinte forti” di Randazzo e di quello, dalla partitura poetica e musicale di  Anna Laura Bobbi.

 

Durante la manifestazione intensi e piacevoli intermezzi musicali del bravissimo maestro Giuseppe Finestra.

 

I racconti vincitori e non del concorso saranno pubblicati sul sito dell’associazione Minerva, su quello del Comune di Narni e su Facebook.

 

www.associazioneminervanarni.it

www.comune.narni.tr.it

contatto facebook: Associazione minervA minervAArte

 

 

MOTIVAZIONI DELLA GIURIA:

 

Categoria A

I classificato: “Una notte, armanè” di Daniela Grandinetti

Motivazioni della giuria

La narrazione è condotta con originalità e forza espressiva, dirette a connotare con capacità affabulatrice e senza dissimulazioni il modo di sentire della protagonista, il suo muoversi in un labirinto intrapreso per conoscere di  se stessa luoghi inesplorati.

Per conseguire questo obiettivo la scrittrice  si avvale di contenuti figurati che mettono a nudo la peculiarità dell’esperienza raccontata dalla protagonista, senza tentazioni nei territori del luogo comune.

I pretesti narrativi escogitati per evocare, senza richiamo diretto, suggestioni di intensa carica emozionale, rinviano alla migliore tradizione stilistica e letteraria.

Il risultato è un racconto avvincente e compiuto che immerge il lettore in un’atmosfera di naturalezza sensuale e di passionalità.

II classificato: “Come terra” di Marzia Keller

Motivazioni della giuria

Il cavernoso di un percorso vissuto in sofferenza solitaria, in un clima in cui il “di fuori” è fatto di giubilo e plauso, emerge con forza nel racconto della Keller; così come affiorano, con forza espressiva e con prepotenza, quasi come un labirinto nel labirinto, sia la paura  di confessarsi un sentimento che la protagonista avverte carico di riprovazione sociale che il coraggio di affermare il proprio stato d’animo senza infingimenti.

Il percorso che compie la protagonista, dal rifiuto della propria maternità come destino biologico, alla scoperta dell’ immediatezza sostenuta da responsabilità che un evento genitoriale impone, è descritto con l’asciuttezza graffiante di uno stile capace di emozionare.

 

Categoria B

Nessun racconto si è qualificato,  esulando il testo presentato dalla tipologia testuale prevista dal Bando.

 

 

Categoria C

I classificato: “Il filo in panchina” di Amelia Fresa

Motivazioni della giuria

Il racconto in questione è la deliziosa metafora di un viaggio interiore in cui un anfratto dell’adolescenza viene esplorato con ironia e levità stilistica.

La narrazione, condotta in terza persona, evidenzia una capacità non comune, considerata la categoria d’età della giovane scrittrice, di decentrare da sé sensazioni e sentimenti per trasferirli ai pensieri della protagonista del racconto.

Ne risulta un testo lieve, delicato e realistico, in cui le tinte fosche di alcuni momenti tipici dell’età - un’età in cui sensazioni e vissuti si amplificano improvvisamente così come altrettanto repentinamente si attutiscono -  sono dipinte in trasparenza vaporosa e con la stessa vaporosità, sostenuta da una trovata geniale (il libro vagabondo) si dileguano.

 

Narni, 27/03/2011                                                                                 La presidente di giuria

Anna Laura Bobbi

 
ZUPPA DI PIETRA E UN ANNO DI BERRETTO A SONAGLI PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Marzo 2011 00:38


UN ANNO DI BERRETTO A SONAGLI...

PROSSIMO APPUNTAMENTO MERCOLEDI' 13 APRILE 2011 AL TEATRO SOCIALE DI BERGAMO ALTA

Alcuni dei link dove potete leggere dello spettacolo IL BERRETTO A SONAGLI portato in scena dalla compagnia ZUPPA DI PIETRA dell'Associazione minervA minervAArte

http://www.comune.narni.tr.it/primo_piano.php?id=707

http://www.comune.narni.tr.it/comunicato_stampa.php?id=1480.

http://www.ontuscia.it/news.php?extend.4359.9.

ttp://goodmorningumbria.wordpress.com/2011/02/01/teatro-il-berretto-a-sonagli-di-pirandello-a-bevagna/

http://www.liquida.it/notizie/2011/01/21/12621172/il-berretto-a-sonagli-teatro-luigi-pirandello/.

http://il.youtube.com/watch?v=VYhuCtMIZOM&feature=related.

http://www.terninrete.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=265013.

http://www.ternimania.it/2011/01/il-berretto-sonagli-di-luigi-pirandello.html.

http://news.umbriaonline.com/news/teatro/perugia-pirandello-berretto-sonagli.html

http://www.narninews.it/index.php?act=news&id=8636.

http://www.youtube.com/watch?v=VYhuCtMIZOM&feature=player_embedded.

http://www.associazioneminervanarni.it/index.php?limitstart=5.

http://cms.provincia.terni.it/on-line/Home/Areetematiche/Cultura/Civetta/Archivionotizie/articolo7338.html?friend=1.

http://www.amicimusicafoligno.it/home/index.php?option=com_content&view=article&id=92:berretto-sonagli-associazione-minerva-narni-2010&catid=29:amici-della-musica-comunicati&Itemid=50.

http://www.comune.foligno.pg.it/MEDIACENTER/FE/CategoriaMedia.aspx?idc=1127.



ttp://www.mauxa.com/avinews/2010/11/09/commedie-dialettali-prosa-e-musical-nelle-due-rassegne-della-uilt/.

http://www.comune.narni.tr.it/comunicato_stampa.php?id=1480&&pagina=2.

i http://travel.sonorika.com/news/il-berretto-a-sonagli-al-teatro-comunale-di-narni/334648.

http://www.liquida.it/mauro-pulcinella/.


http://cms.provincia.terni.it/on-line/Home/Areetematiche/Cultura/Civetta/ElencoNews/articolo6000.html.

http://it.blogbabel.com/tag/luigi%20riccio/.


http://www.ontuscia.it/news.php?day.20100505.

http://www.facebook.com/pages/Associazione-Culturale-Europea-Francesco-Orioli/116250258394611?sk=notes.

http://www.uiltumbria.it/Rassegne/HP_Rassegne.htm.

http://travel.sonorika.com/beatrice-che/p_5.html.


http://www.comune.narni.tr.it/comunicato_stampa.php?id=1480&&pagina=2.


http://www.labarbabietola.it/news.asp?id2=3833277.

http://www.liquida.it/mauro-manini/.

http://narninotizie.blogspot.com/2010/02/il-berretto-sonagli-al-teatro-comunale.html.

 
PREMIO MIMOSA 6°EDIZIONE; LABIRINTI... PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Febbraio 2011 12:45

PREMIO MIMOSA 2011

Labirinti…

“Da una parte dunque vi è il fuori, dall’altra il dentro;

tra i due il cavernoso” (Michel Leiris)

6° edizione: la scrittura narrativa

 

Il Comune di Narni, Assessorati alla Cultura e alle Pari Opportunità, e l’Associazione Minerva in occasione dell’ Otto Marzo 2011 promuovono un concorso di scrittura narrativa finalizzato a stimolare il raccontare, il condividere la propria esperienza, come forma di “altruismo dell’anima”, che può contemplare storie di smarrimento, di liberazione, di ricongiungimento. I racconti potranno essere articolati in trame, intrighi, percorsi inesplorati scaturiti da vicende personali o da biografie di altre persone, reali o immaginate.

L’iniziativa si propone di:

  • favorire il pensiero autobiografico come presenza che accompagna la vita delle persone, compagnia segreta, meditativa, luogo interiore di benessere e cura;
  • promuovere e valorizzare la cultura legata al mondo femminile;
  • affermare il punto di vista femminile, espresso nella storia degli individui e dell’umanità, attraverso la complessità delle diverse esperienze: dalla cura degli altri alla difficoltà di conciliare i tempi della vita, alla difesa dei diritti umani, al rifiuto della sopraffazione;
  • contribuire a realizzare pratiche di uguaglianza delle opportunità;
  • contrastare la cultura falsamente neutrale di alcuni prodotti mediatici tesi a rendere la figura femminile oggetto di consumo, generando nuove discriminazioni e violenze;
  • esprimere, condividere e sostenere il valore delle differenze.

REGOLAMENTO

ART. 1

  • Il concorso è aperto a tutti, uomini e donne, di qualsiasi nazionalità ed età.
  • E’ istituita una sezione del concorso riservata alle scuole (medie inferiori e superiori), che potranno partecipare con lavori sia individuali che di gruppo.
  • La partecipazione è gratuita.

 

ART. 2

  • I racconti, in lingua italiana, devono avere una lunghezza massima di 100 righe; ogni riga preferibilmente massimo di 58 battute e, comunque, in totale non oltre 5400 battute compresi gli spazi.
  • Al fine di consentire una corretta trasposizione dei testi, i racconti dovranno essere redatti in WORD (o similari) con caratteri di uso corrente (Times New Roman, Arial…) e senza particolari formattazioni di testo.
  • I racconti non devono contenere  disegni, grafica e nessun altro tipo di illustrazione.
  • Ad esclusione delle scuole, ogni partecipante può inviare un solo elaborato.
  • Nel caso di autori minorenni è obbligatoria l’autorizzazione a partecipare da chi esercita la potestà parentale con la specifica dei relativi dati anagrafici. Nel caso di partecipazione delle scuole, sarà la scuola stessa ad impegnarsi per l’autorizzazione.

ART. 3

I racconti inediti e liberi da contratti editoriali dovranno essere inviati <span>esclusivamente tramite mail</span> entro e non oltre il 18 marzo 2011 ai seguenti indirizzi:

  • Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
  • Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

L’invio dovrà essere corredato dai dati identificativi dei partecipanti (nome, cognome, indirizzo, età, professione, recapiti telefonici).

Nel caso di partecipazione delle scuole, sarà la scuola stessa ad inviare via mail gli elaborati.

 

ART. 4

Non verranno presi in considerazione i racconti:

 

  • che non rispetteranno quanto previsto all’art. 2;
  • che perverranno oltre la scadenza prevista dal presente bando;
  • che verranno inviati per vie diverse da quanto previsto all’art. 3.

 

ART. 5

 

Il presente bando viene pubblicizzato sui siti internet del Comune, dell’Associazione e tramite i media locali.

 

ART. 6

I racconti pervenuti saranno sottoposti all’esame di un’apposita giuria che definirà i criteri di valutazione e proclamerà  a suo insindacabile giudizio 3 racconti vincitori. Per la sezione riservata alle scuole verranno assegnati 2 premi, uno per le scuole medie inferiori ed un altro per le superiori.

La giuria esaminatrice è  così composta:

Presidente: Annalaura Bobbi.

Segretaria: Mariacristina Angeli.

Membri: Simona Bozza, Dante Ciliani, Roberta Isidori, Maria Lanari, Mauro Pulcinella, Andreina Santicchia, Claudia Sensi, Fiorella Soldà, Marina Toschi.

ART. 7

I vincitori verranno premiati con buoni per acquisto libri.

La premiazione, con la lettura dei brani vincitori, si svolgerà a Narni domenica 27 marzo 2010 <span>alle ore 16.00</span> presso la Sala del Camino di Palazzo Eroli, alla presenza del Sindaco o dei suoi rappresentanti, dei componenti della giuria e di quanti vorranno partecipare.

ART. 8

 

Il Comune di Narni e l’Associazione Minerva si riservano la facoltà di pubblicare gli elaborati nei propri siti e di diffonderli tramite altri supporti di comunicazione.  I partecipanti al concorso cedono, contestualmente all’invio dei racconti, il diritto di pubblicazione  senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore; i diritti rimangono comunque di proprietà dei singoli autori.

ART. 9

La partecipazione al concorso comporta da parte dell’autore, sotto la sua responsabilità, la implicita dichiarazione che le opere sono di sua produzione.

ART. 10

INFORMATIVA ai sensi della legge 196/2003 sulla tutela dei dati personali.

Il trattamento dei dati, di cui  si garantisce la massima riservatezza, è effettuato esclusivamente ai fini inerenti il concorso.

 

ART. 11

La partecipazione al concorso implica la completa accettazione del regolamento e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.

 

INFO:

Ufficio Attività Culturali Comune di Narni 0744 726362

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.comune.narni.tr.it

Associazione Minerva 333 9144745; 0744 751626

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.associazioneminervanarni.it

contatto facebook Associazione minervA minervAArte

"          "          Mariacristina  Angeli

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 8

themesclub.com cms Joomla template