Banner
Banner
Tu sei qui :
Associazione Minerva Narni
www.scampamorte.com PDF Stampa E-mail
Martedì 07 Dicembre 2010 11:06
Compagnia teatrale "Parla come magni"
 
Mostra delle maschere allestita a Palazzo Eroli e spettacolo del Teatro dei Burattini PDF Stampa E-mail
Giovedì 22 Luglio 2010 16:03

MASCHERE_SANTELLINARNI: PALAZZO EROLI- SALA DEL CAMINO

Continuerà fino al 01 Agosto al Museo della città la mostra di Giancarlo Santelli "DI COMMEDIA IN COMMEDIA: mostra della maschera teatrale"
nell'ambito di GIOCA LA LUNA a cura di Associazione minerva-minervAArte


Giancarlo Santelli conosce molto bene per intuito ed esperienza il mondo delle maschere, dei burattini, delle “figure” del Teatro. Esse sono il filo conduttore di una ricerca e insieme il simbolo di un’iniziazione. Le maschere parlano di un altrove assoluto, dove il Teatro libera le sue forze primordiali e genera ombre, che attraversano intatte spettacoli diversi, durano a lungo nella memoria. Guardare un’opera di Giancarlo Santelli nel suo complesso permette di abbracciare con un solo sguardo un romanzo di avventura teatrale animato dalla passione e governato dalla ragione. Un’opera artistica, ma anche culturale da proteggere nella sua unicità e diversità, da vivere non come un museo concluso, ma come cantiere in divenire:
testimonianza fisica che la via del Teatro dura oltre il tempo dello spettacolo in un intreccio di opera e biografia che teorizza e costruisce la scena futura sul terreno di quella antica…(frammenti tratti da Giancarlo Santelli “Maschere” di Antonedizioni)

Giancarlo Santelli sarà anche presente A GIOCA LA LUNA con il Teatro dei Burattini il 23 luglio in Piazza Bocciarelli alle ore 21,45 circa. (naturalmente ingresso gratuito)

Da oltre venticinque anni Giancarlo Santelli diffonde in Italia e nel mondo quei volti e quelle espressioni che hanno reso grande il Teatro dei Burattini, raccogliendo nel proprio repertorio spettacoli provenienti dalle tradizioni più disparate. Dalle farse tradizionali della Commedia dell’Arte a quelle tragicomiche immaginate e trascritte da geni letterari come Garcìa Lorca.

Leggi tutto...
 
UN CUORE ARCOBALENO PDF Stampa E-mail
Martedì 06 Aprile 2010 14:39

locandina_CUORE_ENRICONARNI: VENERDI’ 9 APRILE TEATRO G. MANINI ORE 16,30 IL COMUNE DI NARNI, L’ASSOCIAZIONE MINERVA E LE SCUOLE PRIMARIE DI NARNI A.e G. GARIBALDI e S.PERTINI PRESENTANO “UN CUORE ARCOBALENO” UN LIBRO DI ENRICO SANTORI. 

Contenuto del libro

l’arcobaleno è una bellissima composizione cromatica che racchiude in se alcuni tra i principali colori e quindi le principali emozioni ad esso legate. E’ proprio i sentimenti sono i veri protagonisti di questo libro e sono riuniti in un unico simbolo, lo loro principale raffigurazione: il cuore. 
UN CUORE ARCOBALENO è una raccolta di 8 racconti, scritti in modo semplice e immediato, di cui 7 dedicati alle emozioni legate a ciascun colore dell’arcobaleno e uno che le racchiude tutte. 
UN CUORE ARCOBALENO vuole parlare all’anima dei grandi, ma anche e soprattutto a quella dei ragazzi e dei bambini, attraverso la narrazione di vicende in cui oggetti e persone comuni assurgono a protagonisti e ci dimostrano che le emozioni hanno un loro concreto peso “fisico” nella nostra vita e ne costituiscono il loro vero motore. Le vicende di questo libro hanno l’ardire di dipanarsi in un mondo che a molti potrà sembrare “alieno”, in cui la diversita’ e’ un valore da ricercare, la pace un destino ineludibile e la forza interiore si manifesta in tutta la sua potenza, in una realtà in cui nulla è come appare esteriormente, ma ha un significato che va indagato nel profondo. 
UN CUORE ARCOBALENO non è solo un libro, ma un mezzo per portare il lettore dentro alle emozioni, uno stimolo a leggere e a raccontare i colori della vita in tutte le sue sfumature. 

L’idea di presentare “proprio questo libro” nasce dalle emozioni suscitate dalla sua lettura e dalla voglia di trasmetterle a quante più persone possibili, perché con la sua delicata poesia , risulta fruibile da persone di tutte le età, adatto ad essere letto in famiglia, così come a scuola. 
Leggi tutto...
 
PREMIO MIMOSA 2010 "DALLA VITA ALLA RIGA:STORIE DI DONNE" 5° ed. I RACCONTI PREMIATI PDF Stampa E-mail
Venerdì 12 Marzo 2010 21:12
PREMIO MIMOSA 2010 "Dalla vita alla riga: storie di donne". RACCONTI PREMIATI
Oggi alle 21.32
Scuola media L. Valli
I classificato: “Il gusto dell’amore” di Eleonora Ruffini
IL GUSTO DELL’AMORE
Cos’è l’amore? Me lo sono chiesto tante volte, ma non sono mai riuscita a trovare un risposta precisa.
Cos’è l’amore? Sicuramente qualcosa di più del classico “E vissero per sempre felici e contenti” copiato e incollato nell’ultima pagina di un libro.
Cos’è l’amore? Io l’ho scoperto in un freddo giorno di pioggia, al principio delle vacanze di Natale.
Quello fu in assoluto l’inverno più speciale della mia vita; passavo intere giornate fuori casa camminando per chilometri e lasciavo che la neve si posasse dolcemente sul cappello e sulla giacca a vento. Era una sensazione piacevole: il freddo pungente che mi gelava le guance, contrastava con il soffice tocco dei fiocchi che cadevano adagio, come se fossero frammenti di nuvola.
Tutto ebbe inizio quando, in un soleggiato pomeriggio di metà dicembre, io e una mia amica decidemmo di scendere in città per vedere le vetrine. Uscii dal portone di casa e camminai svelta verso la discesa, al termine della quale c’era la piazza, il nostro luogo d’incontro. Arrivai di corsa e col fiato corto, ma la mia amica non c’era.
Leggi tutto...
 
IL BERRETTO A SONAGLI - Dopo lo Spettacolo PDF Stampa E-mail
Venerdì 19 Febbraio 2010 16:14

6NARNI: SUCCESSO PER LA COMPAGNIA “ZUPPA DI PIETRA”- SEZIONE TEATRALE DELL’ASSOCIAZIONE MINERVA-MINERVAARTE DIRETTA DA MAURO PULCINELLA AL  TEATRO COMUNALE “G. MANINI” NELLA RAPPRESENTAZIONE “IL BERRETTO A SONAGLI” DI LUIGI PIRANDELLO ANDATA IN SCENA SABATO 13 FEBBRAIO .

Teatro tutto esaurito alla rappresentazione de IL BERRETTO A SONAGLI con REGIA SCENE e COSTUMI di Mauro Pulcinella.

Un pubblico attento e qualificato e la presenza di numerosi registi e autori ha fatto si che lo spettacolo riscuotesse il meritato successo.

Di seguito alcune  note di Italo Conti, autore e regista :Pirandello scrive il berretto a sonagli a quasi 50 anni, in piena maturità artistica e tratta un tema sicuramente in primo piano: l’individuo è costretto a difendere il suo prestigio sociale, un pupazzo con cui nascondiamo la meschina realtà di ognuno di noi, anche a costo di pagare un prezzo altissimo e questa falsità, costringe tutti a vivere ingabbiati all’interno di noi stessi dando a chi guarda una visione convenzionale, dipendente da cosa lasciamo trasparire. Pulcinella ha reso perfettamente questo nodo Pirandelliano già con la sola scenografia. Una gabbia leggerissima, quasi impalpabile e al tempo stesso limitante, sia la nostra visione verso gli altri che lo spazio vitale che ognuno di noi ha, racchiuso com’è all’interno di una vita fatta di convenzioni e falsità……..

1……In questo caso la leggerezza è qualcosa che risveglia il carattere comico grottesco del dramma di Ciampa ad esempio:un dramma moderno saggiamente interpretato. Ecco il merito di Mauro Pulcinella e degli attori ovviamente, è stato quello di saper rendere il profumo di questo dramma dando un tocco di leggerezza quasi francese ad un’opera che nasce come commedia brillante. Non dimentichiamo che Pirandello scrive il testo originale in siciliano “A birritta cu’ i cinciareddi”, un testo che tradotto e tagliato in italiano perde la brillantezza e diventa dramma. Eppure, con la leggerezza scenografica e la contrapposizione dei personaggi Fifì e il Delegato, Pulcinella trova anche toni di morbidezza che sembrano dire al pubblico: ora possiamo ridere dei nostri pupi: Una verità amara, ma leggera e proprio per questo più pregnante. Un lavoro senza dubbio originale e ben fatto. Quindi rinnovo il mio plauso a tutti, è confortante sapere che il buon teatro amatoriale  esiste…...

Le note di Italo Conti sono già un buon rendiconto dello spettacolo, che a questo punto non ha bisogno di ulteriori commenti.

Si ricordano personaggi e interpreti:

CIAMPA – Marcello Coronelli; BEATRICE-Maria Teresa Jazzetti Keller; FIFI’-Toriano Botti; IL DELEGATOFabio Moriconi; LA SARACENAMichela Cardone;FANAPaola Di Pasquale; ASSUNTA-Marica Riccio; NINA Marzia Keller

3Segretaria di produzione - pr Mariacristina Angeli

Collaborazione alla regia Franco Bussoletti

Luci e fonica: Federico Santini

Riprese video: Gianmarco Nevi

Macchinisti: Bruno Aramini, Gianni Carnevali.

Ancora un successo quindi per Mauro Pulcinella, che anche questa volta, oltre che per la regia è riuscito a stupire con le scenografie che sono la trasposizione della sua arte sul palcoscenico di un teatro, rendendole vive, poetiche e di aiuto immediato per la  lettura dell’opera.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 8

themesclub.com cms Joomla template